martedì 20 aprile 2010

Shakspeare



Anche Lui sapeva bene di che cosa parlava.

Strana Elettricità oggi nell'Aria.

Trasporta un Oceano di pensieri.

Fatica Acchiapparli tutti.

Ne afferro Schegge e le Trascrivo
perché l'Anima non scordi
le Mani che la sanno far Vibrare ArdenteMente.

Anelo ogni Singolo istante
Bramo ogni goccia di Conoscenza
Desidero ogni Frammento di Emozione.

Ed è quasi Estasi Sublime.

Volge il Giorno al suo Tramonto
con le Tracce di una Vita Stravissuta
che AppaganteMente mi ripaga.

Stendo un Telo in Bagno
Lavo via la stanchezza
Faccio scorrere l'Acqua Goccia su Goccia ...

Imprimo la mia Pelle di Essenze di me
all'Aroma di Te.

Attendo il Tuo cenno
con infervorante Impazienza
alimentando le mie Parole.

Mi rannicchio e torno bambina
restando donna
con vizi e desideri
capricci e sbattimento di piedi.

E' tempo di procedere.





Sono un grande falso mentre fingo l'allegria,
sei il gran diffidente mentre fingi simpatia,
come un terremoto in un deserto che...
che crolla tutto ed io son morto e nessuno se n'è accorto.
Lo sanno tutti che in caso di pericolo si salva solo chi sa volare bene,
quindi se escludi gli aviatori, i falchi, nuvole, gli aerei, aquile e angeli, rimani te
ed io mi chiedo ora che farai,
che nessuno ti verrà a salvare,
complimenti per la vita da campione,
insulti per l'errore di un rigore.

E mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età
e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età
e vita mia che mi hai dato tanto,
amore, gioia, dolore, tutto,
ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.

Certo che facile non è mai stato,
osservavo la vita come la osserva un cieco,
perché ciò che è detto può far male,
però ciò che è scritto può ferire per morire.

E mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età
e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età
e vita mia che mi hai dato tanto,
amore, gioia, dolore, tutto,
ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.

E che la vita ti riservi ciò che serve spero
E piangerai per cose brutte e cose belle spero
Senza rancore
E che le tue paure siano pure
L’allegria mancata poi diventi amore
Anche se è perché solamente il caos della retorica confonde i gesti e le parole e le modifica
è perché Dio mi ha suggerito che ti ho perdonato
E ciò che dice Lui l'ascoltato

Di notte alla mia età
Di notte alla mia età.

8 commenti:

achab ha detto...

Ciao,belle parole,dove non ci sono dubbi,ma certezze all'aroma di due persone unite.
Buona serata.

Pure Poison ha detto...

@achab : la Forza dell'Amore la conosci bene.
Il Pensiero segue la Mente ... l'Emozione il Cuore ... il Desiderio l'Anima.
Felice serata a te ;)

Lilith ha detto...

Sei bella. E questo lo intuisco dalle emozioni che riesci a trasmettere con le parole. Un bacio e a presto :)

SquilibrioDeiSensi ha detto...

mi piace sentire vibrare il pathos con cui colori quello che scrivi,l'Emozione che vive dentro alle tue parole...è molto bello.
ti abbraccio forte,

SdS

NERO_CATRAME ha detto...

si è ora di procedere,Insieme per sempre

Pure Poison ha detto...

@Lilith : Bella ... non direi ;)
Credevo di Trasmettere poco, ma ti Sento Sincera e se Capti qualcosa Tu ... Posso solo continuare così.
Un presto in Ritardo.
Ma son Giunta (qui) :P

Pure Poison ha detto...

@SdS: Tutto l'Essere Dovrebbe Vibrare ... Sempre!
Sono le Emozioni a guidare le nostre Parole e Tu lo sai bene.
Un abbraccio ...

Pure Poison ha detto...

@NERO_CATRAME : Anche un solo passo indietro ... Insieme, se serve a poter proseguire il tragitto Spalla a Spalla.
Adesso e Per Sempre!