mercoledì 16 novembre 2016

Fuoco all'Acqua



Un lento divampar di fiamme
Un fuoco dal dualismo primordiale
Distrugge per creare
Antecedente a qualsiasi rabbia lo possa innescare
Scalda la pelle scivolando tra le dita
Accende animi devastati e provati
Queste ferite solcano l'anima
avvolgendo le carni
mentre si propagano nella testa
Scintillando segnano i contorni alle grida
e prende forma l'Oscura presenza oscillate
Damoclea spada pronta a cadere
Questione di attimi.
Esserci
Non Esserci
Scelte che danno vita ad un fenomeno
chiamato scelta.
Ti ergi al di sopra dimentica dei vuoti
E delle presenze
E la fiamma rincalza colorandosi di rossi accesi
Nessuno spazio per la tua menzogna
Nessun tempo per l'immonda frase pronunciata.
La fiamma brucia e non smorza gli echi indelebili
che Vita le hanno dato.
Nessuna pioggia adesso la potrà placare
Nessun Vento indebolire
Nessuna parola fermare
A briglia sciolta adesso la fiamma ti insegue
Popolerà i tuoi sonni rendendoli incubi
Perchè il Boomerang della fiamma torna al punto di partenza.
Hai appiccato l'incendio
ma non sai come domarlo ...
Ad azione conseguenza segue.
E stavolta nessuna pietà
Nessun barlume di commiserazione.
Solo uno sguardo infuocato
a rimembrarti che chi è cagion del suo mal ..
Pianga se' stesso.
E adesso scappa
Corri veloce
Cerca riparo
La Fiamma ti troverà anche in culo a dio!




martedì 11 ottobre 2016

TeneraMente

Risultati immagini per tenerezza




Quando si perde l'innocenza
velocemente a caduta nel vuoto
Si acquisisce il coraggio di un pugno
e si sfugge la tenerezza di una carezza.
Troppi muri alzati
esistenze messe a dura prova
da una vita
pronta a prendere molto più di quel che da'.
Ma resiste un esile legame
che sa farsi indistruttibile
racchiudendo in se' il bello ed il brutto
che tutte le cose contengono.
La sfida allarga Orizzonti
abbattendo barriere e limiti precostruiti.
La forza interiore si erge a mantello
che copre  protegge quello che ama.
Sfide che si possono vincere
con la ferma volontà di esserci.
Si allarga lo sguardo e vede oltre
laddove l'Egoismo non tiene dimora.
L'ora volge al desio
La notte fonda gelidamente 
intorpidisce dapprima gli arti
e poi i pensieri ...
Certa di trovarli belli freschi
all'aprirsi degli occhi.
Ed i Sogni in disparte
si fan protagonisti.

Serena notte a tutti coloro
che necessitano di un vero attimo di pace.
Taccian le coscienze immacolate
e la Voce del Silenzio si erga Suprema.

domenica 25 settembre 2016

Scacchiera Folle



Stesa sulla scacchiera della vita 
Gli occhi chiusi e non rimirar il colore 
Il respiro corto della Disperazione
Ogni scacco una possibilità
perduta, colta, ignorata, assecondata, persa ...
La parte buona si chiude
come il cielo con le nubi
per non mostrarsi più.
Si ergon le barriere sempre più alte
Orizzonti svaniti al comparir dei Limiti imposti.
Un gran Silenzio e niente più.
Cadono ad una ad una
le piume delle trionfali ali
che facevano volare al di sopra delle nubi
per cogliere quel Raggio di Sole
che da terra non era possibile.
Svaniscono certezze barcollando
sull'esile filo delle probabilità.
Il buio è tutt'attorno
e come terra bruciata
non permette di vedere o oltrepassare.
Una gabbia per l'Anima stanca
la prigione della Libertà di esser se stessi
la morte inesorabile del sorriso.
Resta lì
immobile e stesa
atterrata da un'indifferenza che uccide
e vede scorrer le cose 
che assommate hanno dato scacco matto.
Illusione di poter muovere una pedina
e salvare il Re ...
Ma lo scacco non è Scacco se è Matto.
Arrocca il cuore con la mente
può salvare ancor qualcosa ma
ad un prezzo troppo alto.
La perdita dell'Essenza che si piega
per non infastidire le altre anime ...
Annullamento totale.

venerdì 23 settembre 2016

Il Drago del Coraggio





Si erge rinnovato a nuova dimensione lo Spirito che pareva letargico e quasi privo di reazioni.
Innalzandosi libera Energia vitale colorando il cielo sottostante.
Forte come un possente Drago
s'impadronisce della volontà e la piega al suo volere.
Superbo, tenace, cocciuto, lunatico.
In preda a sbalzi umorali dettati dl tempo e dagli agenti atmosferici segue il senso non senso della sua illogica Logicità.
Pochi sapranno domare il Drago cavalcandolo,
che il domare non sia un piegarsi ad un volere
ma imparare a capirne i tempi e gli sbalzi per non cadere da un'altezza che non permetterebbe di uscirne vivi.
L'ampia maestosità dell'apertura alare permetterà di sfidare le tempeste e superarle passandoci attraverso con leggiadra maestria.
Ed i colori caleranno sul dorso tingendosi di pelli squamose e da cicatrici segnate di vite vissute allo stremo.
Abbracciare le ali della Fantasia e rendersi conto che la Realtà la può di gran lunga superare.
Chi avrà osato
con l'Anima pura
avvicinarsi e con coraggio volare sul Drago ...
Non sarà più in grado di mescolarsi a corvi e piccioni
che in branco volano basso senza osare mai.
Abbraccio la groppa del mio Drago
Spalanco gli occhi al pulviscolo atmosferico e vi intingo le pupille
Il Vento di Tempesta che non mi ha uccisa
mi ha fortificata
e costretta a vedere orizzonti laddove prima disegnavo confini.
Indietro non si torna.
La Vita non attende che i codardi barattino menzogne per coraggi improvvisati.
Io non mento
Io non temo
Io adesso ... VIVO!!!

giovedì 8 settembre 2016

Veritiera Mente




Si perdono i colori
in un'Oscurità che non da scampo.
Avvolti nelle nebbie
s'attorcigliano pensieri privi di senso.
L'unico senso rimane unico
Strade che non si intersecano
continuando a viaggiare parallele.
I bivi triplicano
I dubbi iniziano a scalpitare
Le cose taciute si fanno pressanti.
Angoscia diviene il peso
di un'Anima stanca
girovaga senza meta mentre sta per lasciare il suo porto
per gettarsi in un nuovo Abisso.
Strade senza ritorno in costante aumento
graffiano i ciottoli di una Vita
usurata e levigata dal Dolore del Tempo.
Se ne vanno le luci aggrappate ai colori
ed il cielo inizia il suo pianto
i tuoni divengono il suo singulto ed i lampi ..
non sono che flashback veloci
che sovrapponendosi mandano in tilt il sistema.
Io mi fermo qui
in un riparo che ho costruito
mattone su mattone
passo dopo passo
giorno dopo giorno.
La mia casa è la mia pelle
ed è tempo di arredarla per starci bene
con tutti i moniti dl caso.
Poche le cose belle che la solcano
Gli istanti felici sono nel cassetto racchiusi
nello scrigno che si chiama cuore.
Il resto è solo cornice.
Solo chi ha grandi aspettative
ha molto da perdere
ma chi non si aspetta nulla ha solo da guadagnare
o affondare giù
pr restare steso senza così
più il timore di dover ricadere.
Non sono i grandi voli a metter paura
gli atterraggi dovrebbero incuter terrore
ma chi è steso .. ha poco da temere.
Ci sono cose che mutano nel Tempo
altre che il Tempo rafforza consolidandole
e di norma... sono quelle vere!

domenica 4 settembre 2016

Risvegli




E poi 
tutto ad un tratto
ti accorgi di non essere il protagonista della tua vita.
Il tempo scivola sulla pelle
alla stessa velocità 
con cui la neve scende piano ...
Lo senti scorrere fluido ed inarrestabile
con la consapevolezza
che tante sono le cose lasciate dietro.
Un dolore ti strilla all'orecchio
non lo ascoltare
e lascia che una melodia
s'impossessi del tuo essere
vorticando a ritmi incalzanti.
Nulla è coma appare
sembra niente per chi non sa vedere oltre.
Ti raggomitoli in te stessa
alla spasmodica ricerca
del tuo epicentro
per mantenere quell'instabile e precario 
Equilibrio
tanto sudato negli anni.
Tu sai quanto vali
ma vilmente taciti la tua persona
per permettere alla massa di vedere quel che gli accomoda
ostinandoti così
nell'Ombra sempre più buia.
Attimi indimenticabili
albergano il tuo cuore straziato
Irripetibili momenti giacciono
nel dimenticatoio di un cassetto chiuso
perduta ne è la chiave,
Sorrisi palesemente stimolati
a barriera eretti per celare le fragilità.
E senza pudore ti ergi a guerriera
tu che nascesti principessa.

Sorriso opaco che strilla ...
Tutto bene, tutto ok....
E canti un testo che senti tuo
It's Altight, it's OK ...




venerdì 19 agosto 2016

Presagi



La quiete apparente presagiva un'ansia imminente.
Talvolta accade di non aver bisogno di parole o conferme
E nessun Silenzio può placare un'Anima agitata

Corre il vento all'impazzata
cercando di raggiungere la velocità del pensiero senza riuscirvi
e le nebbie si fanno sempre più fitte.

Difficile distinguere il reale dal surreale
Dimensione spazio temporale che limita limitandoci
E gli orizzonti si fanno confini invalicabili.

Ogni cosa al suo posto
Ogni cosa a suo tempo
Ogni vita alla sua fine.

Al lentissimo susseguirsi dei minuti
che han parvenza di ore
le domande si fanno pressanti e non vogliono risposte.

Perchè?
Perchè queste urla non escono?
Perchè le parole restan taciute?

Abissi che vorticano sempre più veloci
inversamente proporzionali allo scorrere del Tempo
che fugge ... consapevole, non ignaro.

Un sorriso che cela un'amarezza
si fa spazio prepotentemente
e nel sangue scorron bollori inarrestabili.

Un boato esplode
a placare le rabbie lastricandosi nell'oscuro
e la musica zittisce con parole spesso usate.

mercoledì 10 agosto 2016

Click!



Pressante ed insistente il silenzio si fa rumore
Scivola la notte ombreggiata da luci intermittenti
La pelle si fa dura per parare meglio i colpi.
Assenze dolorose si susseguono a presenze non volute
La cima più alta diviene il precipizio da saltare.
Nulla è come lo si vorrebbe
Accade
Non accade
Siamo noi a decidere.
Tempo di spegnere gli interruttori
che la Pace possa dissetare l'Anima arsa.



giovedì 4 agosto 2016

Volo




Scivola danzando in un flusso di colori questa notte ...
Calda e poco confortevole m'avvolge
e uno sciame di farfalle contorna a rete
qualche cosa che il pensiero afferra
una presenza costante ...

Acchiappa Sogni colorato di vita
ferma un battito d'Ali
e lievemente la vista si appanna
scivola una goccia di sudore sulle ciglia ...

Pronte a spiegare il volo
al calare delle luci per passare inosservate
agli occhi di chi guarda senza vedere
catturate solo da una mano che non tiene.

Scorrono le ore a ticchettio di due lancette stanche
l'abbandono arriva lesto
aggrovigliando le stanche membra
e librando i Pensieri che si espandono nell'Aria ...

Notte Magica
Notte nera come la pece
Notte ... canterina
"...♫ Hello Darkness my old friend ...♫"

giovedì 7 luglio 2016

True Love Never Dies



Sono i sentimenti veri
destinati a sopravvivere alle macerie della vita.
Sono rari e si confondono spesso
con chimere effimere
che lasciano il tempo che trovano
affogando nelle loro stesse
false illusioni
Un vocio di parole rimasticate
sputate e riutilizzate
tali e quali.
Ma qualcosa di nuovo e genuino
è nell'aria da un po'
qualcosa che non somiglia
a niente altro
in quanto unico e verace.
S'intrecciano i pensieri
Spesso taciuti
ma sentiti nell'Anima
esattamente come la carne
sente il dolore di una spina che si conficca ...
Il dazio da pagar per rimirar da vicino 
la splendida corolla.
Scappa un sorriso leggero
colorato di parole e sensazioni inenunciabili
perchè quello che è dentro fatica ad uscire
rischiando un'implosione.
Nessuno spazio alle false illusioni
il tempo di assaporare l'intero non tarderà 
ad arrivare e stravolgere completamente
l'Essere, per arrivare a fondersi
laddove la linea dell'orizzonte appare un limite
al posto di un punto di partenza.
Esplode gioiosa una musica ...

mercoledì 6 luglio 2016

Razionale ma non troppo



Un pensiero sfugge furtivo ad ogni controllo per ergersi al di sopra dell'immaginabile conosciuto ... Finora. Qualcosa di inaspettato si è palesato con irruente prepotenza prendendo possesso pieno di quello che appariva selvaggio ed allo stato brado. Non sempre le cose sono come si presentano, strati di superficie possono talvolta occultare fragilità ben nascoste.

Inarrestabile la pioggia continua a scendere come a voler scavare un fossato nella terra per nascondersi ma continuando a scorrere come un fiume in piena ... speranzoso di gettarsi al fine in un vastissimo oceano. Esattamente come un pensiero aspira a divenir parte di moltitudini di pensieri atti a formare una Mente razionale.

Razionalizzare un istinto irrazionale non è facile impresa per alcuno. Eppure stupidamente ci si prova e riprova con la presunzione di poterci riuscire davvero. L'istinto si veste di Silenzi, curioso di vedere dove tanto raziocino possa arrivare a spingersi.Curiosi labirinti mentali che si trascinano addosso un peso che non appartiene loro.

Nella calma della notte i rumori si fanno assordanti e percuotono il pensiero per farlo capitolare e cedere ma lui sembra mostrare sordità ad ogni tentativo di distrazione perché deve diffidente Mente razionalizzare quello che di razionale non ha nulla. Sembra un salmone che risale la corrente con il rischio di disperdersi e venir meno. Ma insiste.

Butta un occhio l'Istinto beffardo, consapevole che tutti i tentativi saranno vani e tanta energia andrà così ... sterilmente sprecata. Lui SA e tace. In ultima battuta quando ogni torre crollerà lui sarà lì a raccogliere tutti i pezzi e cercherà di riassemblarli per l'ennesima volta. Ma le crepe formatesi faranno sì che nulla sarà più come prima.

Tacite attese sono il preludio di quel che non si vuole pensare. La pioggia si fa violenta e picchietta sul Pensiero come a monito, quasi volendolo fermare ... come a dire ... - sei ancora in tempo, arresta la tua inutile corsa! - Ma il Pensiero non si distrae e rimane piantato come un chiodo fisso. Fedele a se stesso ed a quello in cui realmente crede.

La confusione è totale
La Confusione è letale
La strada si dirama in direzioni diverse ed anche opposte. Il Pensiero va in crisi e nel terrore di commettere Errore ... si ferma rannicchiandosi sull'Istinto e con lui ... Tace!



mercoledì 15 giugno 2016

Giardino di Primavera





Oltre un prato verde
celato da una coltre di alberi
dove anche i respiri sanno fare rumore
si cammina a piedi scalzi per sentire il calore.

Due cuori vicini
un unico pensiero
legati da fili impercettibili
comprensibili solo a loro stessi.

In mezzo al candore di un Sentimento Puro
ci si spalmano parole che escono dall'Anima
ci si accarezza piano volteggiando con leggiadria
maestoso il viale da percorrere.

Onesta leale Verità che si erge suprema
a carezzare orgoglio e permalosità
incoraggiandoli a sorridere col cuore offerto
e ricevuto. Reciprocità indispensabile.

Veri
Vicini
stretti in un Silenzio che nutre l'essere
ed alimentandolo ... lo aiuta a crescere.

Scorrono i giorni veloci
e ci si accorge che in mesi si son tramutati
rafforzando un'unione che prometteva bene
e saprà mantenere anche meglio.

Nessun nube
nemmeno passeggera
che possa oscurare questo
Splendido Arcobaleno che spicca alto nel cielo!


domenica 12 giugno 2016

Tra Forato Ri ... C(hi)Amato




Fitte dolorose attraversano talvolta le membra
apparentemente innocue
ma sanno lasciare echi lontani costantemente vicini.
Paradossale
eppure le distanze non si misurano in centimetri.
Paure di svelare le debolezze e venir frantumati
fanno crescere quel senso di inadeguatezza che devasta.

Seduti i timori sulle ossa
spalmano insicurezze sulla pelle
e pennellano di fragilità ogni millimetro.
Fitta ragnatela che si espande dl cuore all'Anima
ed il respiro viene meno ...
un pugno attanaglia lo stomaco
mentre un brivido freddo scende lentamente lungo la schiena.

I fardelli sulle spalle si fanno opprimenti
il tono muscolare si allenta piano
e vertiginosamente le gambe cedono ...
Sei a terra
Immobile, attonito senza diritto di replica
con la consapevolezza che prima o poi ti dovrai rialzare
fosse solo per cadere di nuovo.

Il sole cala su un altro giorno
e ti ritrovi a canticchiare ..." Hello Darkness my old Friend..."
e tutto intorno gira rumorosamente
incalzante nel suo eccesso di invadenza.
Chiudi gli occhi e ti dici - smetto -
e quel tacere diviene il più insopportabile dei Dolori.

Ti rigiri e cerci di captare un segnale
volgi l'occhio osservando e non vedendo
poi li chiudi che la vecchia mica Oscurità sa ben vedere
oltre ogni limitazione visiva ...
E comprendi in un istante
che il Silenzio è il suono che senti urlare
quando manca una parte di te!


martedì 31 maggio 2016

Guerrieri



Immersi in questa Oscurità che ci ostentiamo a chiamare Vita, seppelliamo i corpi ed i ricordi di chi con noi ha percorso un tratto del viaggio.
Tante le parole udite quanto pochi i fatti concreti che le hanno suffragate lasciandole così scivolare nell'Abisso. Eppure echi lontani ancora sembrano raggiungere l'ombra di quello fu o che abbiamo creduto che fosse .. perchè se ancora non è ... non è mai stato realmente.
La Vita ci apre gli occhi rendendoci guerrieri anche spietati, votati alla nostra stessa sopravvivenza ben consapevoli che avremo ancora molto da perdere ... o da guadagnare. Le sorti dei nostri Destini scintillano tra le nostre dita. A noi la scelta. "Mors Tua Vita Mea" il nostro inno.
S'inducano le voci altisonanti a giungere in alto, laddove solo le aquile osano che il volar basso in stormi è da piccioni. Ma siam Guerrieri.
Atavico natale ci ha forgiati, nelle nostre vene scorre il sangue antico dei Padri che tutt'ora ci illumina la Via da perseguire.
Atlanti geografici i nostri corpi, marchiati di cicatrici e dolori profondi che spesso nelle notti di Luna piena s'innalzano a monito per non scordare le martoriate membra aperte a crateri affinchè tanta cattiveria ci si potesse infiltrare per colpire da dentro.
Non brama di Vendetta guida ora i nostri passi ma sete di Giustizia, Palpitano le ferite ormai chiuse ai tocchi sottopelle che ricevono di lontano. Ma passa.
Anche il Guerriero trova il sereno dentro di se' e con gli occhi al cielo si inebria di Arcobaleno lasciando che i colori gli scivolino addosso a mimetizzare l'ormai vetusto rosso sangue.
L'Alba di un nuovo giorno s'accinge ad arrivare. Il Guerriero è pronto a ripartire, senza sosta, senza tregua ... senza pietà alcuna memore di chi, in passato ... pietà non ebbe per lui!

sabato 28 maggio 2016

Attimi di Eternità




Passata la burrasca i suoni tornavano a diventare un ronzio quasi lontano sulla scia di un vento ristoratore che asciuga le pieghe di una vita fitta di sofferenze graffianti.La penombra sembra celare universi interi mentre  volte vi è solo un gioco di ombre che giocano a rimpiattino sorridendo.
Si solleva lo sguardo per guardare l'orizzonte ed inciampa in uno sguardo che la cattura lasciandola senza fiato. Occhi negli occhi, pensieri che vorticano attorno all'impazzata mentre un volo di capelli scende a sipario come a nascondere l'ombra di una lacrima di gioia. Il malore di una mano sulla guancia a rassicurare che non è un sogno, che se dovesse chiudere e riaprire gli occhi troverebbe sempre quello sguardo di cattura su di se'.
La testa si poggia sulla spalla solida mentre un intreccio di dita cede il posto alle parole. La tempesta adesso si scatena dentro rafforzando la consapevolezza che chi ci vuole essere davvero è lì ... ad un battito di ciglia, pronto a combattere per non perdere quello che gli appartiene.
La notte si veste di mille veli scuri risaltando il pallore di una Luna che irradia le stille che scendono piano mosse da una felicità gronde.
Attimi lunghi quanto un'Eternità.
Irripetibili
Indescrivibili
Intensi
Inequivocabili.
Vento di Passione spinge i due corpi a divenire uno solo, incuranti dei giudizi o di tutto quello che vorrebbe infilarsi tra due anime senza riuscirvi. A piedi scalzi il Desiderio si fa prepotente e pretenzioso ... pronto a prendere possesso di quello che è parte integrante di se' ...
Non vi sono parole per descrivere quello che accade. Appartiene a loro soli e non lo vogliono condividere col mondo che li ha rigettati dopo averli spremuti come limoni.
La Mente intima a corpo Cuore ed Anima di avvinghiarsi sempre più stretti chiudendo alle loro spalle ogni pertugio o fessura che potrebbe danni arrecare.
Attimi di Eternità che si uniscono indelebilmente per lasciar solchi profondi. Tra un sorriso ed un respiro, tra un gemito ed un dolore tra la vita e la morte in questo marasma di Emozioni che lampeggino come lucette facendo perdere i sensi per agganciarli ed annodarli assieme.

domenica 15 maggio 2016

Nevralgiche Nostalgie



Seduta con il vento trai capelli ed uno squarcio nell'anima rifletteva sull'esteriorità della propria esistenza.
Una corazza durissima era stata forgiata nel corso della sua vita. Dura come l'Acciaio, impenetrabile dall'esterno ma ... i colpi inflitti avevano trovato il modo di renderla vulnerabile in alcuni punti.
Tutto quello che l'aveva resa forte, aveva in certi momenti il potere di insinuarsi nelle cicatrici della corazza e riuscire a risvegliare una fragilità quasi sopita.
Il vento soffiando accarezzava i capelli mentre bagliori le irrigavano gli occhi stanchi dalle troppe brutture viste.
Il cielo si stava colorando di nero ... come un manto a fine giornata che avvolge piano ma non lascia via d'uscita.
Nessuna aspettativa
Qualche nostalgico motivetto da canticchiare per scacciare le piccole tracce di paura e sorridere in faccia alle proprie debolezze.
Qualcosa di noto che l'aveva in gioventù accompagnata a sorridere di cuore su quattro note stonate strillate al vento ... unico custode di tanta insana follia!
Si abbraccia inclinando la testa sapendo d'esser nell'unico posto sicuro al mondo.
E canta ...

lunedì 9 maggio 2016

I walk Alone




Dentro di me, c'è un poeta che ricorda
E c'è sincerità in ogni parola
C'è una danzatrice che segue il proprio ritmo
E c'è una figlia che ama
Ho un peccatore nelle ossa
E ho un burlone nella testa
Ci sono segreti nella mia anima
E ci sono scuse che non ho mai porto
Ma c'è un momento per ballare
Un momento per ridere
Un momento per piangere
Un momento per andare
Un momento per soffrire
Un momento per venire
Oh, ho ancora tempo per reagire
Tempo per sperare
Tempo per giocare
Tempo per crescere
Ma per ora devo camminare da sola
Devo camminare da sola
C'è un filo sottile su cui ho camminato
C'è una margherita tra i miei capelli
C'è una delusione che mi ha insegnato
Che cos'è la rabbia
E ci sono soltanto amore e paura
C'è tristezza nella mia confessione
C'è una iena che ulula alla luna
E c'è una zingara dentro di me che continua a vagabondare
E c'è rabbia mentre mi avvicino alla verità
Ma c'è un momento per ballare
Un momento per ridere
Un momento per piangere
Un momento per andare
Un momento per soffrire
Un momento per venire
Oh, ho ancora tempo per reagire
Tempo per sperare
Tempo per giocare
Tempo per crescere
Ma per ora devo camminare da sola
Devo camminare da sola
Devo camminare da sola
Devo camminare da sola
Ma per ora devo camminare da sola
Oh, sento il tuono ma non cederò
Un soldato avanza nella parte sbagliata della città
Ti amerò finché sanguinerò
E questa è la mia storia
Io devo camminare da sola
Se dicono che il tempo è tutto
C'è un momento per ballare
Un momento per ridere
Un momento per piangere
Un momento per andare
Un momento per soffrire

Un momento per venire

domenica 1 maggio 2016

Oltre l'Orizzonte



Le nuvole colorano il mio cielo fattosi spesso mescolato con nuovi colori. L'orizzonte non è sparito, ha solo allontanato il suo raggio d'azione.
Rosso come il fuoco è l'albero della vita e lascia che la sua chioma ondeggi al vento degli avvenimenti.
Profonde radici affondano stringendosi a pugno nella Terra che dall'Acqua è circondata.
E la barca dell'Esistenza cavalca gli elementi a tratti sicura e a tratti indecisa. 
Talvolta una sosta si rende necessaria e gradevole per osservare lo scintillante fruscio delle nubi che sembrano accarezzare la chioma dell'albero della vita.
Improvvisa visione di un'altra Esistenza che sosta per guardare il cielo.
Non è un caso e nemmeno un miraggio.
Sollevo lo sguardo e ti vedi dinnanzi a me ad osservare la chioma ricurva carezzata dalle nuvole che le passano attraverso. E all'improvviso lo stesso pensiero attraversa le nostre menti donandoci un sorriso che non potremo più dimenticare.
Ed ecco che la linea dell'orizzonte si sposta ancora allungata dalla spinta di un possente Arcobaleno
Avvicini la tua mano alla mia
mi volto alla ricerca della piccola barchetta della mia Esistenza che sembra essere stata inglobata dall'Acqua e la Terra ... poso la mia mano nella tua già tesa lasciandomi pervadere da un senso di calore mai provato prima..
Sorridendo e canticchiando ci  incamminiamo a scoprire se il nostro orizzonte ci attenderà o si farà più lontano, e intanto non temo ... la mano nella mano.

mercoledì 27 aprile 2016

Regalo Importante




A volte nemmeno le parole sanno sopperire ad i vuoti che si creano riempiendo i Silenzi di banalità, ma vi sono momenti in cui i fatti cedono il passo a tutte le cose non dette ma sentite e fatte col cuore.
Ieri è stato uno di quei momenti. Indissolubile il ricordo nella mia mente che ha impresso quanto più ha potuto ancora a tratti incredula di quanto stava accadendo.
Il Tempo, il Pensiero ... un caldo abbraccio sono doni preziosi ed io ho avuto la fortuna di toccarli tutti con mano. Ho confessato che stupirmi non è semplice, non mi faccio meraviglia quasi più di niente ... ed è stato quel "quasi" che mi ha fatta cadere in un vortice caldo, avvolgente, pieno di calore ed Amore.
Imbarazzante situazione di sentirsi messa al centro di un universo, Cosa del tutto nuova che ancora mi stringo nelle spalle sorridendo come un'idiota ripensandoci. Ho sempre sostenuto di non dover dire grazie a nessuno in vita mia ma ... Questa è un delle volte che felice di non dir mai ... mai posso affermare di avere un Grazie da dire quanto un Emisfero ed anche tanti piccoli grazie che unendosi alla forza primaria, hanno contornato una giornata speciale rendendola Unica!
L'emozione non ha voce.
Ho taciuto per troppa emozione. Mi sono emozionata come una scolaretta dinnanzi ad un gesto d'Amore dettato che mi ha collocata all'interno di un piccolo grande universo... il Tuo!
Sorrido accarezzandomi i capelli e pensando che tutti meriterebbero una cosa che li faccia sentire importanti perché le persone non sono scontate ed i sentimenti non sono lisi od erosi dal tempo e dall'altrui cattiveria quando sono veri, spontanei, genuini.
Mi hai fatto un regalo di proporzioni che non immagini, sono restia a dire quello che sento dentro un po' per un senso di pudore che va a mischiarsi ad una strana timidezza, ed un po' perché far pesare le cose non è nel mio stile.
Grazie ... e te lo dico con il Cuore in mano offrendotelo.



martedì 26 aprile 2016

Un'Emozione Grande



A piedi nudi
cammino tra l'erba bagnata dalla pioggia
così, senza una meta
cammino fino a sfinirmi
con un costante pensiero in testa
come un chiodo fisso
che alla mia anima si è incatenata
ancorandola saldamente
per non poterla più lasciare

Le nuvole camminano al passo mio
sovrastano il mio capo
riparandomi dal sole
e rendendo gradevole il mio peregrinare
Dove vado?
Non lo so ... ma non smetto di camminare
che chi si ferma
è perduto si sa ed ancora non è il tempo.

Non posso raggiungere il 
mio meraviglioso pensiero
perché cammina con me
tendendomi l'invisibile mano
che posso sentire stringere
saldissimamente la mia
come fosse un bene prezioso
anche se prezioso non è

Sfoggio il Rosso vestito
che mi ricorda la corolla
della Rosa che credevo
perduta per sempre
ma che si è fatta Fenice e dalle propri ceneri
è risorta a nuova vita
disponendo i petali a sorriso
per specchiare quello che vede ...
Un Sorriso che vale più d'ogni altra cosa!

Morire lentamente
non è cosa
e se io sono anche solo uno dei tuoi sorrisi
la mia vita non sarà stata vana
Tempo chiama Tempo
ed è il bene più prezioso
Tu mai hai donato il Tuo
voglio che ti prenda il mio.

Condizione difficile
non riuscire ad esprimere appieno
quello che il cuore contiene
un handicap che fa partire molto svantaggiati
ma posso recuperare terreno
perché lo voglio
perché so di poter dare maggior importanza
a chi importante è davvero ...
e Tu lo sei.
Anche quando non lo so dire ...
Non smettere mai di crederci!

lunedì 18 aprile 2016

Dignità Risorta




A discapito di presenze assenze
il Lupo non necessita di orpelli
o compagnie inutili
non soffre di solitudine
e si lega ad una sola compagna
per la vita

Meglio di molti ominidi
che mostrano il calore
alla prima sottana che rancorosa li usa
rendendoli patetici e ridicoli
come effettivamente sono ...

Il cammino è lungo
arduo e difficoltoso
ma quando una presenza
si avvicina al tuo fianco
deciso di percorrerne un pezzo con te
sprezzante di quello che verrà detto o fatto ...

Cambia la luce all'orizzonte
si desta una consapevolezza sopita
si ritrovano i sorrisi
presi a sassate per cattiveria pura
da chi ha l'animo dello sciacallo
e del Lupo sa meno che niente.

E dal niente  prende forma un Tutto
la solitudine s'accoppia ad un'altra
e forma una Coppia irrefrenabile
che nulla ha da temere o invidiare
per quanto piena d'Amor taciuto è
e di concretezze manifesta.

Nessuna Promessa potrà essere infranta
Nessun Dolore di menzogna regna
Nessun giochetto coi sentimenti
Nessun pianto lamentoso da scaricare
Nessuna lacrima se non di gioia

E la danza inizia sotto la pioggia
in una giornata che prometteva nulla di buono
e con un'assenza ecco arrivare la Presenza
quella vera, quella che emoziona, quella che senti nelle ossa
quella Giusta da Vivere senza paura.
Ho smesso di sopravvivere ... ora Vivo!



venerdì 15 aprile 2016

Ankh - La Croce della rinascita (anche dalla merda può nascere un fiore)



Mezze parole
mezze verità
mezzi maschi
di norma monotesticolati
che dopo averti usata
violano la tua privacy
credendo di esser forti celando
il culo dietto ad una maschera
per farla sembrare una faccia
Mezze seghe pronte a vendere la tua reale identità
presumibilmente frignando
un'infelicità che non possiedono
che in fin dei conti chi fornisce loro copertura
ha poco da lamentarsi.
Se l'è cercato un maschio così
Infame
infedele
bugiardo e bastardo
che vende nomi ed identità ai pazzi
Non basteranno scuse stavolta
Non esistono scuse
nemmeno copiaincollate dal web (dato che di quelle vivono)
Delusa?
No.
Amareggiata?
No.
Inczzata?
Si!
Nessuno ti ha autorizzato  dare nome e cognome
Ma si prega di fare attenzione ...
Chi ha la casa di cristallo non dovrebbe tirare sassetti
sulle altrui finestre, che quello che non è stato fatto...
non ancora ... potrebbe per una volta costringere a scelte che necessitano Palle 
(non bugie... sacca scrotale piena, testicoli per capirci)
e allora si .. che saranno cazzi amari.
Di per contro c'è che ...
sorrido
e rido della pateticità di chi si crede superiore.
Il tempo rende quello che si è dato
ed io adesso ... mi aspetto grandi cose a differenza di un "nessuno" 
che sa di lercio.
Se sei costretto a lanciar merda sul nome mio
per far risplendere il tuo ...
Accomodati pure.
Io ho tanto di meglio da fare.
Non conosco odio rancore e vendette
che il Tempo agisce per me vivendo per te.
Io vivo di altro.
E a questa vita mia dedico
questa lirica incurante delle tue miserie!

venerdì 8 aprile 2016

Scacco al Re




Pedini fragili sulla scacchiera della vita
manipolati o manipolatori
ci facciamo artefici dei nostri Destini!
Vittime o carnefici
poca importanza quando i ruoli 
si possono invertire
ed anche un pedone arresta u Re.
Si manifesta il proprio essere
spesso nell'imbarazzo di chi ci osserva
Attori e spettatori
si cerca si vederla dall'ottica opposta
ed in effetti si realizza
che la stessa situazione
ci avrebbe messi a disagio
Quindi si comprimono le briciole
di Desiderio di eternare
interiorizzando e trattenendo il tutto
per l'altrui libertà.

Tu con me non lo facevi
Bando alle ipocrisie 
ti proclamavi Egoista
ed in nome di questo
ti autorizzavi ad amare a modo tuo.
Ennesimo compleanno mancato
ma che come vedi
è vivo nella mia Mente esattamente
come il primo che mancasti ...

Mi hai insegnato  giocare pulito
con gli scacchi che amavi
perchè non esiste fortuna
e si gioca a carte scoperte
a te l'abilità di vedere e prevedere
quello che l'altro farà.
Non l'hai sentita mai
te ne sei andato troppo presto
ma oggi come regalo
ti dedico una canzone che amo
anche in virtù di quello che m'insegnasti  tu.

Non ci sei
Ma sei con me sempre
Dalla frase nei commenti
ad un sacco di altre frasi.
Mi manchi come il primo giorno
Il tempo non risana un cazzo!
Ti adoro papà ...



giovedì 7 aprile 2016

Wishes


Quando la realtà
si confronta col Desiderio
e le schegge di un cielo che non ti appartiene più
ti si fanno addosso
a pioggia fitta
non ci sono ombrelli che tengano

Domani Angelo mio sarebbe stato il tuo compleanno
Ti arrivi il mio abbraccio
con tutto l'Amore che posso
tu prepara le braccia aperte ...

giovedì 31 marzo 2016

Il Tempo non Aspetta Tempo



Il Tempo scorre

inesorabile
inarrestabile
irraggiungibile
irripetibile

Ma puoi frenarne la corsa
quando scegli di 
impiegare del Tempo
condividendolo ardentemente

Improvvisa Mente
ti ritrovi ad esser proiettato
in un Tempo che senti tuo
che ti fanno sentire tuo
che ti colloca nell'esatta dimensione del tuo
Essere Temporaneamente importante.

Il Tempo
decreta molte fini
ma la vera fine anziTempo
è una decisione che solo i vigliacchi
imputano a qualcuno o qualcosa diverso da se stessi

Il Tempo è prezioso
ed ecco che diviene un Regalo inestimabile
poiché pochi attimi si ritagliano
dal nostro tempo per condividerlo 
con qualcuno che per noi è Speciale ed unico.

Temporeggiar per paradosso
non è una perdita di Tempo
ma un'adeguata attesa volta a godere appieno l'Istante.
Le tappe bruciate fanno solo tanto fumo.

Hai preso a mani nude il tuo Tempo
e lo hai deposto nelle mie tenendole
per condividere il tuo ... e colorare le mie dita
con tutti i colori dell'Arcobaleno che è in Te.

Non credo possa esistere dono più grande
non per me.
E non sarà il Tempo a darti il valore che hai
saranno parole per la mente e gesti per l'Anima
a riempire il nostro Tempo di noi
colorandolo con le nostre Essenze Essenziali.

Vola il Tempo con Te
Fisso il Tempo con Te
Coloro il Tempo di Te
Fermo il mio Tempo per Te!

martedì 22 marzo 2016

La Resa



La vita si arrende
Troppo dure le lotte
Il corpo provato smette di reagire-

Esile fiamma che una volta eri Incendio
stai spegnendoti lentamente
schiacciata dall'ennesimo dolore.

Il guerriero che è in te
reclama il bramato riposo
quello eterno che non finisce.

Una vita di lotte
han portato carcasse allo sbaraglio
atlante geografico questo involucro,

Stringi i denti l'ultimo tratto
Sorridi e scaccia le paure
che nessuno le possa percepire.

Dignità regna sovrana
incorona questo triste appassirsi
nell'attesa di una notte senza più voci.

Sipario calato
incorniciato dalla consapevolezza
che tutto muore tranne la menzogna.

Coraggio di guardarsi
senza mentirsi
senza scendere ad inutili compromessi..

Ergi la tua corolla
e conficca bene la tua spina
che il tuo ricordo ... si faccia sentire!




lunedì 21 marzo 2016

Attese In Attese



Cala la tenebra ed il guerriero affila gli artigli d'acciaio oltre le porte serrate pronto a riaprirle con l'ausilio di chi i sonni popola iniettando insane paure e timori dall'apparenza insormontabili.
Apro l'armadio
Scopro l'arma che lo frmerà
Scintilla la Katana dentro il fodero
Rumore intimidatorio giunge dall'altro versante.
Non temo
La paura non è nel mio DNA
al contrario dell'incoscienza di chi nn ha nulla da perdere.
Impugno fortemente il manico
Mi accovaccio all'entrata dell'invisibile porta
Attendo con pazienza
Lo sento scalpitare d'Ira e Rabbia feroce
Non mi muovo
Non lo temo e lui lo sa.
Raduna energia certo di riuscire a sconfiggermi stavolta. I conti deve fare e rifare per bene che quando credi di conoscere le fragilità di una persona ,,, ti accorgi che divengono punti di forza lasciandoti disilluso con un pugno di sabbia tra le dita che scivola via in fretta.
Inutile cercare rinforzi.
Sono qui
Dinnanzi a te con un ghigno sul viso.
Non solo non ti temo
ti derido patetico essere.
Non sai nemmeno essere l'Ombra di quello che posso divenir io quando mi si tocca ciò che amo.
Vieni avanti essere dalle paure alimentato che la mia risata ti indebolirà fino a farti strisciare a terra, come il lombrico che sei sempre stato facendoti credere un Guerriero possente.
Un soffio di verità basta a disgregarti.
Annegherai nelle tue stesse menzogne.
Conoscerai il terrore che credi di aver seminato in ogni dove lasciando solo un'impronta di compassione negli occhi di chi ti ha saputo guardare dentro ed ascoltare le tue lagne infinite.
Sono ancora qui che ti aspetto.
Mostra le palle ed esci allo scoperto.
Anche stavolta batto banco!



mercoledì 9 marzo 2016

Se Tu spessi ...



Se sapessi esternare
Se sapessi descrivere
Se sapessi dire
Se sapessi osare
Se sapessi trasmettere
Se sapessi dare di più ...

Avrei meno bisogno di ridere
per celar Verità
e saprei trasmettere quello che qualcosa frena
di fronte ad una cosa Grande
davanti a sentimenti Importanti

Libera di scivolare sulla tua pelle
graffiandola piano per farmi sentire
respirando il tuo stesso respiro
carezzando dolcemente
per poi precipitare in un Abisso
senza riserve o freni ..
Quel lusso che ti puoi concedere solo quando
conosci bene la Fiducia.

Volto le pagine di un libro bianco
ancora tutto da scrivere
nel timore di scriverci qualcosa di sbagliato
o inappropriato
o fuori luogo ...
Il Libro della Vita che riparte
Non ammette errori grossolani
non più.
Non accetta mezze verità
o clandestinità
pur non ostentandosi perchè ...
Quando qualcosa è davvero Grande non 
necessita di spiegazioni ad alcuno.

I protagonisti della Storia sono
gli Unici al mondo a dover comprendere
il resto sono solo fumi di un passato grigio
che non si rinnega ...
ha concorso a fare di noi quello che siamo oggi!
perfino dallo sterco possono nascere funghi
o fiori.
osservo questo Fiore bellissimo che cresce
sorrido pensando che dovrà anche pungere ...
Non può che esser Rosa
Che sboccia la sua corolla col sangue
di troppe battaglie.

Non Ti Amo perchè ho bisogno di Te ma
Ho bisogno di Te perchè Ti Amo.
Attento alle parole ed ai sussurri
percepisci anche i miei Silenzi.
Le vere ed insormontabili distanze sono
solo quelle mentali
e Tu sei in me
quanto io sono in Te
e questa reciprocità rende Reale
quello che siamo.