mercoledì 7 aprile 2010

Albero



Accarezzo la tua Assenza respirando la tua Essenza.

Sensazione radicata saldamente al Fertile terreno della Vita.


La Nostra.


Inestirpabile Albero della Vita

Del quale siamo i Frutti tanto Ambiti.


Il Nostro Sangue è la Linfa che lo alimenta

CostanteMente annaffiandolo di Noi.


Cicatrici profonde segnano i Nostri corpi

Segni avallati marcano la Dura corteccia.


Ma quello che scorre all’Interno, irraggiungibile per tutti,

È via agevole e sicura per chi non teme di perdersi disperdendosi

Nelle proprie profondità.


Albero che danza al fruscio del Vento ...

Albero che affossa le radici nell’Acqua ...

Albero che lascia maturare i propri Frutti ...


Albero sul quale milioni di Farfalle possono Posare le stanche Ali

Prima di spiccare un nuovo Volo

Verso cieli Infiniti!




4 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Bello poter scivolare sulla tua corteccia con la mia.Meraviglioso,poter lambire la tua anima col vento tenerla in una mano e soffiarla perchè si spanda in me nell'eterna alba di un nuovo giorno.

Pure Poison ha detto...

@NERO_CATRAME : Un giorno nuovo che sappia d'Antico ma che porti lo scorrere del Domani che giunge a Sorprenderci Insieme.

achab ha detto...

Ciao,un ode all'Amore e alla speranza,notevole.

Pure Poison ha detto...

@achab : amore e Passione muovono almeno il 90 % dei nostri passi.
Grazie di cuote.