giovedì 1 aprile 2010

Il Pesce



Ho rubato scatole magiche pullulanti di matite colorate per imbrattare tutti muri e catturare un Arcobaleno Fatiscente ma schivo e Restio.

Ho parlato con il Vento cercando di convincerlo a soffiarlo nella mia direzione dove lo attendo con le braccia protese.

Inganno il tempo giocando con le mani a tessere Ombre cinesi sul muro che ospiterà il mio murale per impregnarlo della mia insana Follia CompulsivaMente Ossessiva alla quale non posso che cedere.

Sa farsi molto più Esigente di una Wildiana Tentazione.

Ecco la prima nube.

La pioggia inizia a scendere danzando.

Estraggo le matite e ne impregno le punte infradiciandole.

Lacrime sul muro create dalla pioggia che scroscia scivolando ed inumidendone la porosa superficie.

E' tempo di iniziare
coi Colori a giocare.

Uno per ogni Emozione ...
Un altro per ogni Pazzia inevasa ...
Ancora per le Attese dense di Aspettative Inevase ...
E di nuovo per ogni Sogno frantumato che ne ha originati molti.

Un Colore ... Un Significato,
ProfondaMente Radicato.

Inestirpabile ed Incessante Pioggia ristoratrice
che inzuppa mescolando i Colori sul foglio che è il mio Muro.

Atavici ritmi Melodici e Fragor di Saette!

A breve spunterà ...
Sempre dopo una Tempesta Lui fa capolino ...
Sorriso illuminante di chi possiede un Colore per ogni dente.

Disegno convulsaMente le trame della mia Vita
Coloro le pieghe Sinuose di quella Tua
Interpreto le parole che mi sussurra il Vento
Mescolato al ticchettio della Pioggia.

Un pesce boccheggia da una pozzanghera
di Giallo e Blu Colorato
Sberleffi.
Detesto quei due Colori e spezzo le Matite che lo indossano.

Sorrido.

FinalMente recepisco il messaggio.
Guardo la data sul Calendario.
Un altro anno è passato pesciaccio!

Prosciugo la pozzanghera e lo vedo Annaspare.
Sghignazzo soddisfatta.

Mi stendo accanto al Muro in Attesa
Il mio Arcobaleno non tarderà

Ma il detto già lo sa
che non ti vedrò venire ...
Aprile ... dolce Dormire.


Hooh

Somewhere over the rainbow
Way up high
There's a land that I heard of
Once in a lullaby

Somewhere over the rainbow
Skies are blue
And the dreams that you dare to dream
Yes they do, really do come true

Someday I'll wish upon a star
And wake up where
The clouds are far behind me
Where troubles melt like lemon drops
Away above the chimney top
That's where you'll find me

Somewhere over the rainbow
Bluebirds fly, hoah
Birds fly over the rainbow
Why, oh why, can't I

If happy little bluebirds fly
Above the rainbow
Why, oh why, can't I

6 commenti:

*LaScatolaDeiSensi* ha detto...

Un Messaggio Privato Come Mail.
Chiedo il Permesso, Prima.

NERO_CATRAME ha detto...

....And I'll see your true colors
shining through
I see your true colors
and that's why I love you
so don't be afraid to let them show
your true colors
true colors are beautiful
like a rainbow ....

Pure Poison ha detto...

@LaScatolaDeiSensi : Accordato senza Indugio Alcuno.
E' Puro Piacere Per me.

Pure Poison ha detto...

@NERO_CATRAME: Solo perchè lo hanno davanti costanteMente e Tu lo sai.
Il mio Arcobaleno Volante.
Una Magica Esplosione di Colori che scivola sulla mia PelleImpregnandola di Te!

achab ha detto...

Ciao,bello il tuo scritto,dove alle volte serve guardarsi dentro e con un percorso a ritroso colorare con nuovi colori il buio,e l'anima sorride.
Buona giornata.

Pure Poison ha detto...

@achab : credo che ogni scritto includa una qualche immersione nel proprio io ... talvolta solare e divertente altre un po' più profonda.
Bel complimento il tuo.
Scrivi davvero bene.
Buona giornata a te ;)