mercoledì 7 aprile 2010

Quello che NON ho detto




Spesso le parole che sappiamo ingabbiare in noi senza lasciarle libere di spaziare, sanno aprirsi valichi e varchi profondi nelle profondità del nostro essere.

E spingono all'interno premendo per uscire ed urlare tutto quanto abbiamo taciuto concretizzando un malessere crescente.

Si metabolizzano dolori inesistenti accresciuti da parole rese mai che bruciano dentro più di qualsiasi fuoco avvampandoci.

Si dimentica la fantasia accartocciata in un angolo buio e non la si lascia più libera di esplodere colorando la nostra realtà che inesorabilMente s'ingrigisce piano come un telo che si stinge lavaggio dopo lavaggio.

Implosioni sostituiscono esplosioni e disperdono anche la parte migliore che l'essere non riesce a trattenere oltre frammistandolo a brandelli di vetri infranti che disgregandosi si sparpagliano sulle nostre fragilità ferendole in profondità.

Nulla è trattenuto scorrendo veloceMente sulle nostre pelli che sanno a stento trattenere un Segreto tra le pieghe pronto ad essere raccolto da una bocca voraceMente ingorda.

Si cospargono insinuandosi tenaceMente pensieri affrontati non ancora e senza risoluzione. Ma il vaso colmo straborda ed allora nulla fermerà o arginerà la sua uscita ... Acqua spanta non si raccoglie.





4 commenti:

achab ha detto...

Ciao Pure Poison,giusto il tuo post,il percorso è sempre in trasformazione,e incide notevolmente sulle tue-nostre-loro sensazioni,come un fuoco che tutto divora e dopo è tutto pulito,e il percorso è più chiaro.
Buona serata.

Pure Poison ha detto...

@achab : talvolta il fuoco è Purificatore, altre solo Devastatore.
Anche l'Araba Fenice risorge dalle proprie Ceneri ... spesso c'è la necessità di annullare qualcosa per permettere ad un nuovo Germoglio di sbocciare.
La tua costante presenza è piacevole.
Te ne ringrazio.

NERO_CATRAME ha detto...

Succede anche che le parole escano,ma non ritornando come un eco si disperdano aoltre la montagna e allora si tace per l'inutilità di parlare senza trovare risposte,confronti o attenzione.Noi siamo dolcemente intransigenti su questo ,segno della nostra esperienza passata e la totale condivisione di ogni pensiero,anche il più frivolo,come quello più profondo,non fa che aiutarci a conoscerci totalmente e ci aiuta a crescere insieme,passo dopo passo.

Pure Poison ha detto...

@NERO_CATRAME : L'Eco restituisce un suono, come lo Specchio un'Immagine.
Laddove il Vuoto abbraccia il Nulla e regnano Sovrani, non v'è speranza di vedere o sentire.

Non è il caso nostro, lo so.
Sappiamo carpire anche da una piccola goccia d'Acqua l'Aria necessaria a respirare per Respirare di Noi.

Nessuna fretta
Un piede avanti l'altro
Passi di bimbo
Mano nella Mano
Spalla a Spalla.

Voglio Percorrere il resto del Vale con Te.
Sappilo!