lunedì 19 aprile 2010

InDissolvenza




Scivola lento un Dolore
insinuandosi tra le Pieghe.

Momentaneo Attimo di Follia
che rende Unica la Vita mia.

Ma la mia meno
Rimane Stretta nella Tua.

Indissolvenza di un Rewind
Che la giusta Leva è per Proseguire.

Questo caldo NON mi da Pace
Anima in Pena in Attesa di Riprendere la Corsa.

Frenetica ed Intensa
Ma con Ampi Orizzonti su di Te.

La Volontà aiuta il Bisogno
Ed il Desiderio ne Alimenta la Fiamma Eterna.

Stendo i Pensieri e li Metto a Riposo
Nell'Involucro che so li Possa Contenere.

Accendo gli Occhi
Di Sguardi senza fine a Te Protesi.

Mi perdo scorrendo
Mi ritrovo volando
Mai Usata nel mio Essere ciò che Pretendi.

Elevo un Canto
melodico e intenso
all'Essenza Tua già in Fermento.

E' tempo di riposo
Mi gusto l'Arcobaleno dopo la Tempesta
Non meno di quanto mi sia Gustata la Tempesta
che mi ha vista nel Suo Occhio.

Li chiudo Stanca ...
Ho bisogno di Vedere quello
che ApparenteMente mi è sfuggito.

Raccolgo le Forze e mi Stringo a Te
Raduno i Pensieri e Te li dedico.

Accendo una Lucky Sorridendo.
Hai NuovaMente scordato qui
Qualcosa di Tuo ...

Ma è casa.
Nessuno lo Toccherà
Eccetto io.


4 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Rimangono nell'aria segni del nostro passaggio,gocce di Noi scendono rigandola.Il caldo flettersi della pelle sotto il tuo corpo che si appoggia e ne viene avvolto,aroma di caffè al sapore di te.Casa.

Pure Poison ha detto...

@NERO_CATRAME: Ovunque dimentichi il Cappello ... è casa.
Lo avvolgo nell'Aroma.
Stanotte ti Stringo a me con Dolcezza
Pretendendoti.

achab ha detto...

Ciao Pure Poison,dove l'Amore illumina il buio,senza falsi disegni,ma con il calore dei corpi.
Buona serata.

Pure Poison ha detto...

@achab: Superfluo dire che da me come da Te la Falsità è al bando.
Il Buio disegna i contorni laddove la Luce li colora.
I Corpi s'Avvinghiano in un Rituale che sa di Magia...
Che la serata ti sia Propizia.
Come la Dea.
Un abbraccio ...