lunedì 19 aprile 2010




L'Eco del Silenzio ha Urlato Forte Stanotte.
Si è fermato il Brusio estremo ConcedendoCi una Tregua Meritata.
Il Calore della Tua Pelle ancora Addosso.

Il Dolore del Distacco si Acutizza ogni volta
per sciogliersi poi in Noi che sappiamo Colmare ogni Lacuna.

Il Sole picchietta alle Finestre
Ma non lo lascio entrare
a Cancellare le Tracce di Te.

Dissemino passi Scalzi
Volteggiando Felice per aver potuto
donarti la mia Indecente Passione
e prendere il Tuo Desiderio e farlo mio Attanagliandolo.

Il Tempo non Basta mai
ProporzionalMente inferiore alle Attese
EsponenzialMente al di sopra di ogni Qualità
Investito di Noi che lo facciamo a pezzi Smembrandolo
con Ferocia Animale.

Faccio il caffè nella Tua tazza
per Riscoprire il Tuo sapore tra le Labbra
ancora Calde e Bramose di Te.

Mi stringo le spalle e Sorrido
Ogni istante Rubato
è un Attimo d'Immenso Regalato
da Noi a Noi senza Remore alcuna.

Pretese di Possesso
Fluiscono in un'Appartenza
che ci Appartiene da Sempre
e ci carezza Scoprendoci Abbracciati
Appagati e mai Sazi di Noi.

Mi abbraccio le ginocchia ...
Sono Esausta ma Felice
Un Fiume in piena Inarrestabile di Emozioni
che Travolge il Tuo Essere Custodendolo.

In Punta di piedi Sgattaiolo di là
per Respirare di Te, di Noi ...
Incantata dall'Energia con la quale
Abbiamo fatto Vorticare la Stanza Riempiendola di Noi
E messo a tacere il Brusio della Notte.

Nessun suono.
Nessuna parola.
Nessun'Ombra.

Solo il Fievole barcollare della Fiamma
Ed il segno del Tacito Passaggio
Di chi sa anche fare un passo indietro
Per Permetterci di Esplodere dei Nostri Colori.

Il tuo Odore è nella mia Pelle
E non se ne andrà FacilMente
Perché ce lo incatenerò SaldaMente
Per potermi Inebriare di Te

Ancora ed ancora ... e poi ancora ...


4 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Completamente disagiante la nostra irriverenza,corre nella stanza,esplodendo di Noi,silenziosi i movimenti che cercano di sfiorare ciò che sembra lasciato incustodito,consci di poter ammirare la forza,ma non poterla catturare.La consapevolezza si va formandoIn me di ciò che ci circonda o vorrebbe farlo,di loro che non possono toccarci.Passo le mie mani sulla mia pelle per ritrovare il tuo odore.Vorticano nella mente i presenti ricordi diun istante che è e sempre sarà.

Pure Poison ha detto...

@NERO_CATRAME: Ho rubato il tuo Odore ...
Hai preso il mio ...
Ce ne assaporiano Brandendolo
e Nessuno lo potrà Sfiorare.

Fino allo Scandire della Prossima Volta.

Non ne mancano Molte oramai.

Il Tempo delle Assenza Volge al suo termine
sfociando nel suo Mare.

achab ha detto...

Ciao Pure Poison,il tuo scritto è un vortice di passione,direi anche sensuale ed erotico ma di grande stile,e per nulla scontato,non tutti riescono a descrivere un atto d'Amore senza cadere nel banale o in modo volgare,complimenti alla tua mente.
Buona serata.

Pure Poison ha detto...

@achab : Grazie di Cuore.
Ammetto che molto del merito (come succede per Te) è da attribuirsi al Soggetto di Tali pensieri ...
Ecco che Vorticano le Emozioni ed io ...
Le lascio solo Scorrere Addosso a me.