venerdì 24 maggio 2013

Attese




Immobile.
Rimango in attesa.
Non posso spiegare le ali.
Bloccata ad attendere l'inevitabile.

Ombra che scappi a quel raggio di luna
che celi al tuo interno?
Quale abisso racchiudi in quell'occhio che non vedo?
Ti stano.

Lama tagliente alla mano
Mi accingo a squartare quello che mi si poserà innanzi
che sia coraggio o sia paura
Brandelli sparsi rimarranno.

Lascia che la pioggia lavi le ali
affinchè possa riaprirle
e librarmi nella notte
feroce predatore che di fame morrà.

4 commenti:

Demetra ha detto...

nella notte si nascondono bestie feroci che vengono dal nostro passato e che gettano inquietanti embre sul futuro

UIFPW08 ha detto...

caspita che grinta...

Pure Poison ha detto...

@Demetra: non c'è creatura della notte che non ... tema il mi passaggio. Sono al sicuro ... io ;)

Pure Poison ha detto...

@UIFPW08 ; e sono solo ... all'inizio. Un nuovo inizio.