sabato 9 aprile 2011

Brace Ardente



Avvolta nel tempore della semioscurità il corpo caldo si girava senza trovare pace. Vortici di pensieri e desideri espressi e lasciati insoddisfatti agitavano il suo sonno. Delirio di sensi che da mesi urlavano imprecando per uscire. Fino alla sera prima. La resa finale. Il ricordo di quell’estasi sublime appagante che non ti sazia, bramosie allo spasmo che inducono a volere sempre di più.

Sed Non Satiata …


Ecco le parole che riecheggiavano nelle orecchie mentre le mani stringevano inconsapevolmente le spalle a protezione e ricordo del calore di quell’abbraccio. Sinuoso il corpo si muoveva flettendosi a tratti come a rievocare il piacere pervadente che se ne era impossessato poco prima.

Un grande sorriso nel sonno le illumina il volto. Stille di lacrime ed umori sprigionate dal suo corpo caldo di passioni e pulsante di desideri irrefrenabili. Leggero un fruscio sotto il lenzuolo, il calore di una mano che preme il basso ventre e la trascina con pacata forza a se’… l’occhio non si apre ma i sensi si acutizzano e la pelle s’innalza rabbrividendo.

Un respiro sul collo ed un'altra mano che sposta i suoi capelli e la volontà viene meno inabissandosi nel desiderio di donare quello che sarà preteso, di prendere quello che spetta di diritto. Labbra umide s’appoggiano alla giugulare per aprirsi lentamente e stringere le carni in uno straziante e doloro morso che in breve cede il passo ad una mancanza di respiro mentre un insano piacere sale fino a farla quasi … svenire e venire al contempo.

Inarcando il corpo per meglio favorire l’entrata di quello che sa la smembrerà penetrandola fino all’anima, senza tregua o pietà alcuna, fino all’ultima goccia di umore di piacere che vedrà unito quello che in apparenza appare staccato. Due corpi, un’Anima. Un desiderio comune che trova esplicazione nella materializzazione delle fantasie .. le tue le mie … sono le stesse Stella Gemella.

Affonda prepotente Mente in lei fino a farle scordare che cosa sia stato il tutto prima di quell’animalesco possedimento, così ardito. Così bramato, così goduto! Aria rarefatta e testa che cede irreversibilMente piegandosi ad una superiore volontà ed una superiore prestanza fisica. Eccitazione al massimo. Dolore e piacere che si fondono in uno fino ad amplificare e rendere assordante anche il più trattenuto gemito.

C’era bisogno di fisicità. La mente domina, ma senza sudditi è fine a se stessa e cade precipitando nel vuoto. Sento le tue mani forti afferrarmi, sono consapevole della Mente che le muove e per questo ti bramo e voglio che strazi la mia carne, centimetro dopo centimetro senza esclusioni di colpi. La mia mole non mi rende fragile ma amo essere sotto di te e mi eccitano i tuoi occhi che in silenzio mi dicono cosa fare. Orgasmo prepotente s’impossessa della mia mente e pervade il mio corpo devastandolo di brividi e sussulti. Non smettere, non voglio che tu smetti e se ti sembrerà che io lo voglia sarà solo per aumentare il tuo già folle desiderio e godere appieno con te e per te di tutta me!


10 commenti:

Bad Hands ha detto...

molto molto bello...

Pure Poison ha detto...

@ Bad Hands: Grazie ... :)

Madame Bovary ha detto...

Letto d'un fiato, semplicmente stupendo, complimenti!
Un abbraccio

Pure Poison ha detto...

@ Madame Bovary; grazie dolcezza. E' sempre un piacere condividere una forte ed appasionante ... Fantasia ;)

Gio - La realtà è illusione - ha detto...

tornato....busso quando ho un po' di tempo...

Pure Poison ha detto...

@Gio: Porte e finestre sono sempre aperte ... Bussare da me è assolutaMente inutile.
Bentornato ;)

Gio...Illusion ha detto...

allora bussero' per uscire :-)... benrimasta!

Pure Poison ha detto...

@Gio: la Libertà regna sovrana in entrata ed uscita. Ma se ti piace bussare, scandisci un buon ritmo e mi vedrai ballare :P

SquilibrioDeiSensi ha detto...

..sì..sono le stesse..!

un abbraccio MyRedRose.

SdS

Pure Poison ha detto...

@SdS: Anima Bella ... Un Abbraccio fortissimo.