mercoledì 1 dicembre 2010

Epilogo


Dopo un rapido prologo
Ed un bruciante svolgimento
Inesorabile arriva il prologo.

Tappe bruciate rapidamente
Presenze date per scontate
La solitudine adesso attanaglia.

Malesseri inespressi mutano
Il corpo segue la mente
La mente sprofonda nell’abisso.

Segue il tempo delle somme
Anticipato da quanto sottratto
Sovrascritto da quanto non addizionato.

Stende la neve il suo manto
Copre le tracce di quanto è stato
Iberna la voglia di riscatto.

Talvolta un silenzio è solo assenza di rumore
Il rumore riempie le vite
La stanza riecheggia di quello che manca.

Assenze reali si palesano
Manifeste realizzano un tempo andato
Nulla ritorna, ciò che è andato è perso.

Affondo le dita nel niente
Ritraggo la mano dolente
Mi lecco da sola le ferite.

Tante battaglia aspramente vinte
Qualcuna data per persa
La guerra è finita. Non si combatte più.

Le nubi son fitte e nere a vedersi
La nebbia mi avvolge costante
Nessuno squarcio mi apre la via.

Ritorna la tenebra cupa
Come una morsa incatena
Imprigiona straziando le carni già morte.

Nessuna risposta perviene
Non un gesto in difesa del magico prologo
Arresto la discesa all’epilogo. Salvo quello che resta.

La mia mano mantida di sudore
batte sul banco uno straccio intonso del mio sangue.
Fine dei giochi.

6 commenti:

Eli ha detto...

Tanto più su, tanto più giù.
E' la terra di mezzo lo dico sempre quella su cui si dovrebbe camminare, ma chi ci riesce?

Ci sarà la neve da te, io vorrei essere là e tu mi sa da un'altra parte....

RES ha detto...

ci sono troppe "o".
ritorner"o'"

RES ha detto...

..in effetti ho perso un occasione...

RES ha detto...

non sono un cosi rapido raccoglitore,le raccoglierei una volta cadute, e sarei capace di riutilizzarle aggiungendoci del mio :-), chissà cosa ne verrebbe fuori e se avessi pensato prima di parlare per la metà della mia vita avrei decisamente meno nemici , ma avere nemici mi stimola, i nemici non deludono

RES ha detto...

Non ho mai avuto un rimbalzo cosi contemporaneo di comunicazione in rete, mi piace.
iddio non ha tempo per pensarci...iddio non ha tempo..e il tempo non ha dio.
per il resto io e te sembriamo nati sotto lo stesso cavolo

RES ha detto...

passavo....