giovedì 23 dicembre 2010

Cassandra


Cronaca di una sciagura annunciata.

Parli, parli e nessuno ti ascolta.

Il tuo primo “mai dire mai”


La frase era … non distruggerò MAI la tua anima.

Vaga Cassandra a recuperare i pezzi

Nulla di quanto stato tolto tornerà


Evoluzioni catastrofiche imperversano veloci.

Hai permesso che accadesse

Te la sei cercata violandoti


Sei stata fatta a pezzi da chi non t’aspettavi.

Trattieni il tuo Dolore

Ricorda il tuo Dolore

Ama il tuo Dolore.


Nessuno sarà nell’immediato tuo vicino

Tu e le tue cronache annunciate

L’occhio che sa vedere lontano va estirpato.


Il Male è entrato.

Chiudi le finestre e spranga le Porte.

Non permettere che esca.


Fallo scivolare lentamente in Te

Lasciati avvolgere e sprofonda nell’oblio.

Permettergli di impossessarti di te e finirti una volta per tutte.


Il tuo Tempo è volto al termine

Nessuna mano protesa …

Il baratro ti sorride incitandoti.




6 commenti:

RES ha detto...

non mi piace che stai male.
giosentenza@gmail.com

Madame Bovary ha detto...

Non c'è rimedio, quando si viene feriti dalle persone che più amavamo si cade nell'oblio senza via di scampo, ne so qualcosa.
Per non sprecare ulteriori futili parole ti porgo il mio augurio che tu possa risollevarti presto.
Un fortissimo abbraccio carissima

Fog ha detto...

sotto i treni è meglio finirci che vederli passare. basta stare attenti a non farsi troppo male. E c'è gente che, chissà perché, si fa sempre più male degli altri.

Danysweet ha detto...

Spero che il sereno ritorni nei tuoi cieli...
ti abbraccio

Agape ha detto...

Buon Natale!

Lilith ha detto...

sai dove trovarmi,vero? indirizzo nel profilo. Se vuoi naturalmente...qui nel blog latito da un pò, ma per le mail è diverso =)
bacio vampira!