martedì 7 gennaio 2014

Mani in Tasca

Affondo le mani intasca a cercare i frammenti di quanto velocemente ho raccolto e sbattuto nel posto meno probabile e più raggiungibile che c'è ...
Mi pungo le dita con le schegge ... sanguino quello che basta per sporcare tutto quello che non mi riesce di toccare ... non più.
Trito e rimastico pensieri intrecciandoli a parlare che di uscire non ne vogliono sapere rimanendo aggrappare all'ultimo barlume di presunta lucidità.
Cerco di focalizzare la mia dimensione senza trovare l'esatta collocazione al mio non esserci adeguandomi all'ombra che son divenuta ... senza contrastare più luci spente.
Immemore di ogni dolore.


Si inchina ogni parola di fronte ad un Silenzio volutamente taciuto ... finora.
Divengo mutando le forme intrise di mere apparenze sgretolatesi tra le mani e ritrovo l'ultimo stendardo di essenza tra i cocci frammentati che mi sono rimasti in tasca ... scintillando di paure d'essere scovati.
Occhi aperti labbra chiuse...
Labbra aperte occhi chiusi ... Impercettibile differenza. Fondamentale sostanza.

12 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Mi piacerebbe poter dire non ho capito!Veramente!

Pure Poison ha detto...

@NERO: la comprensione non è di questi lidi ... ma so distinguere chi realmente comprende.

Demetra ha detto...

Imparerò
a riconoscere una notte dalla luce che emana,
soffocando i petali morti
sotto terra.
Solo allora
saprò soffiare vie le nuvole
senza strappare via
l'azzurro
del cielo.

Pure Poison ha detto...

@Demetra: Bellissime parole che intrecciandosi formano "Poesia" ...
E giungono dritte come dardi benefici in un attimo infinito di Oscurità ... E cielo sia!

Nessuno ha detto...

Faccio le cose di ogni giorno:
appendo i panni bagnati ad asciugare,
preparo da mangiare,
qualche volta mi guardo allo specchio e
poi mi chiedo...
...guardo in me stesso, senza sapere dove andare, un sole appena velato, traslucido, opaca le ore...
...il tempo è un tiranno...
...è un vuoto d'esistenza che và da una riva all´altra ..... non riesce a darmi pace.....l'inferno è non amare più.
http://www.youtube.com/watch?v=PKSOiNzXs5o

Pure Poison ha detto...

@Nessuno: spesso non amare più diviene Inferno ma quello vero ... è non essere ricambiati. L'Ipocrisia che annulla ogni entusiasmo smorzandoli in Aspettative che non arriveranno mai calando le palpebre su l'ennesio giorno che scorre ... uno in meno!

Nessuno ha detto...

oppure un giorno in piu .... le situazioni hanno sempre due lati ...Il poco è molto a chi non ha che il poco...

Pure Poison ha detto...

@Nessuno: sono le persone ad avere due facce non le situazioni. Vivere del poco che si ha presupponendo che di quello che non si ha si possa fare senza ... non è un accontentarsi, ma gioire delle piccole cose senza aspettarsi una contropartita.

Nessuno ha detto...

Ci sono momenti in cui pensi alla vita ed altri in cui credi che sia proprio finita...ti viene da prendere un treno, andare lontano e lasciare tutto com'è....

Pure Poison ha detto...

@Nessuno: per me di SOLA andata stavolta. Le cose non le posso ne' voglio cambiare. La vita è fatta di scelte ... facile incolpare sorti avverse ...

Centomila ha detto...

"...Il poco è molto a chi non ha che il poco..."
Rileggo con attenzione.
Qualcosa non mi torna nel conteggio finale.
Estrappolo il "cosa". Elaboro il dato insoddisfacente. Modifico correggendo le strane parole che compongono un confuso pensiero:
"...Il poco è TUTTO (almeno dovrebbe) a chi non ha che il poco..."
Adesso i conti quadrano e se non quadrano, puoi farli girare o i dadi lanciare

Pure Poison ha detto...

@Centomila: hai percepito e materializzato una nota stonata ...
Bella mossa ;)