sabato 24 giugno 2017

Baratro




Nell'oceano delle banalità
affogano anche le migliori intenzioni.
Baratri che non sappiamo arginare
Desideri che non sappiano esternare
Dolori che facciamo implodere in noi
per non intaccare l'esterno
che nulla potrebbe per affievolirli ...
Eppure questa vasta distesa ci attende
Pronta ad inghiottire ogni nostro sentimento
qualsiasi parte bella di noi.
Indietro non si torna ma talvolta muovere un solo passo
in avanti con le scarpe di cemento
diviene un annegare.
Quando si legge una sorta
di malcontento
negli occhi che ti scrutano
sai che l'inevitabile è vicino 
e nulla ne arresterà l'inevitabile decorso.
E così lasci che le acque si chiudano sopra di te
inglobandoti come ne facessi parte da secoli.
Bizzarri percorsi certi Destini
per chi ci crede.
Consapevolezza che le cose alla fine
vanno solo come tu le conduci.
Troppa luce
troppo caldo
manca l'aria ...
Una canzone riecheggia ...
da sempre rievocano gli stati d'animo
non le persone.
Carezzo un gatto e canto ...
Questa notte bianca si potrebbe tingere
oppure no ... Lascia che sia!

1 commento:

angeloblu ha detto...

...spesso mi trovo a rispecchiarmi nelle tue parole, sensazioni...ci tenevo a darti un saluto è sempre bello leggere i tuoi pensieri, un abbraccio grande...