domenica 22 gennaio 2017

Lettere



Quante parole scritte e mai dette
Quanti pensieri non rivelati
Quante ore trascorse a imbrattar carta
Quanta passione in ogni parola
Quanta emozione in ogni pensiero

E mi ritrovo con la testa pesante
piena di tutto quello che avrei voluto dire
e non ho detto
vuota di quello che ho pensato
e mai rivelato.

Laddove prima vedevo confini
adesso lampeggiano orizzonti.
Densi di tutto quello che non è stato osato
Pieni di tutto quello che avrei potuto
Vuoti di tutte le paure che mi han fermata
E ritrovo un pensiero stupendo.

Esagerata non sono mai stata
intenta a colorare di luce quello da sempre
cercava di star rintanato nel buio.
Occhi felini mi han permesso di vedere oltre
la mera apparenza che si palesava.

Rannicchiata sul domandarmi perchè
quello che vale davvero
tende sempre a sminuirsi
e quello che non vale che poco
si innalza superbo.
Ma so fare la distinzione tra ciò che vale.

Le parole colorano i pensieri
intingendo il pennino nell'Arcobaleno
e sapientemente restituiscono il valore.
Tratti forti e decisi
Silenzi che son pieni di tutto
Complicità che si abbracciano piano.

Nel crepuscolo di ogni storia
si riavvia l'entusiasmo che l'ha mossa
e dardeggia la penna
a rimembrar come è nato , cresciuto ...
ed ora rannicchiato avvolgente, col sorriso pronto
a ripartire inventando il nuovo giorno.

A volte non dico
a volte dico troppo
a volte nascondo tra le righe
a volte rido così forte per nascondere le urla
a volte urlo tanto per farmi sentire ...

Ma quando sto in silenzio ...
è per meglio ripercorrere
ricordare ogni singola parole e gesto
ed escogitar qualche cosa
che mi permetta di dimostrare
quanto Tu sia ... Immenso!

2 commenti:

angeloblu ha detto...

Ho bisogno spesso dei silenzi mi aiutano, è vero, a ripercorrere ogni momento...
grazie cara Poison di essere passata da me
arrivo un po in ritardo lo so, ma avevo bisogno di una pausa, complimenti per il tuo mondo mi piace molto un abbraccio...

Pure Poison ha detto...

E' un mondo artificiale dove nulla è artificioso. Probabilmente la maggior parte delle cose sono solo nella mia testa. Ma so metterle a tacere. Chi va di fretta... ha una misera vita per come la vedo io quindi ... apprezzo anche i ritardi che sanno di presenze.
Un abbraccio ...