domenica 7 settembre 2014

Ascolta col Cuore




Un viavai di gente che affolla strade deserte senza riempirle di qualcosa che possa essere notato o ricordato ... Amici vanno e vengono lanciando schiaffi di ipocrisia e imbrattando le pareti di una vita dove trovarle riesce sempre più difficile. Graffiti in aumento. Parole lanciate come sassi e con la stessa durezza colpiscono piegando l'essere su se stesso raggomitolato a riparo preventivo.
Le persone sembrano assumere toni e contorni solo quando le cose vanno apparentemente bene per poi scomparire quando tendi la mano certa di trovarli lì ... Non hai chiesto mai ma avevano promesso ci sarebbero sempre stati.
E la vita scorre scivolandoti tra le dita senza traccia di qualcosa che si fermi impigliato dalle rughe del tempo che le ha segnate e realizzi che sei sola. Lo sei sempre stata.
E realizzi che determinati stadi di esistenza son destinati a non cambiare. Poi ti fermi memore del fatto che non credi al destino ma senti dolore.
Scorre il tempo in un flash back di immagini e parole e cerchi di estrarne la sostanza invano perchè ne erano prive. E batti forte la testa nel muro per la tua imbecillità di non essertene accorta prima .. in tempo ... e lo scopri tardi e il dolore si fa acuto e la rabbia verso di te cresce a dismisura.

Ho imparato che non sono in grado di comunicare quello che sento. Limite che da superare non è facile ... 
Ho imparato che posso migliorare peggiorandomi e non viceversa ...
Ho imparato che una mano tesa spesso non è lì per aiutarti a rialzarti ma per assicurarsi che tu resti a terra ...
Ho imparato che seppure ci sono parole che graffiano più di un rasoio, ci sono persone che non amano le tue parole...
Ho imparato che un sorriso arricchisce chi lo dona e chi lo riceve ma solo se sincero e sentito ...
Ho imparato che se non sorridi non ti si chiedono motivazioni ma ti si accusa di essere cambiata ...
Ho imparato che non tutti i giorni sono uguali ma le persone pretendono da te che non muti una virgola del tuo essere malgrado tutto ...
Ho imparato che chi strilla forte o piange in abbondanza fa molta strada ed io sono ferma ...
Ho imparato a vivere senza calore o abbracci e me la sono anche cavata bene fino al giorno in cui sono stata abbracciata forte ...
Ho imparato che senza il calore di quell'abbraccio adesso non è più la stessa cosa ...
Ho imparato poche cose ed anche che sono molte di più quelle che devo imparare ma ...
Ho bisogno di aiuto.

Non credevo di riuscire nemmeno a scriverlo ... ma si sa ... esce dalle dita quello che almeno una volta è passato per la testa e questa credo sia la prima volta in assoluto.
Non sono forte come vorrei.
Ma ci posso lavorare.
Faccio meno fatica a dire --- sto bene --- che a spiegare che cosa mi da il tormento e spesso ho optato per la via più semplice. E sto sempre bene.
Ma mi manca una cosa essenziale che adesso ho paura a cercare per timore di non trovarla.
Parole come lame e lame che tornano nella mia vita.
Ce l'ho fatta in più di un'occasione, posso farcela ancora!



6 commenti:

♣Mari Pi♣ ha detto...

Hai la forza del coraggio di dire che non ce la fai ,che forse è troppo doloroso farcela :è già tantissimo .
Sei ricca di emozioni che trasmetti con semplicità nei tuoi scritti:brava !Mi piaci !Empatica al punto giusto :)
Mari Pi

Pure Poison ha detto...

@♣Mari Pi♣ Il Dolore fa parte del gioco e lo rende meno alla portata di tutti. Le Emozioni caratterizzano la mia vita ... belle brutte noiose ripetitive stracciate..... ma di Emozioni vivo ... Istinto allo stato puro. E mi pare di intuire che sai di che parlo ;) Benvenuta e grazie :D

NERO_CATRAME ha detto...

Non è che puoi, devi se non vuoi che ti sputacchi in entrambe gli occhi :)

Pure Poison ha detto...

@NERO: Morire DEVO ... tutto il resto solo se lo voglio ... sputazzi inclusi Tzè ;)

Anonimo ha detto...

"Ho bisogno di aiuto"
Mollichina ... ♥
Per quel che posso ci sono, lo sai.

Pure Poison ha detto...

@Briciolì: Certezza forte la tua Presenza ... e reciproca al contempo ♥
(ma davvero sono riuscita a dire quella frase?)